Questo sito utilizza dei cookies, anche di terze parti. Continuando la navigazione accetti la policy sui cookies.
In caso contrario, ti invitiamo ad abbandonare la navigazione di questo sito.

Prosegue l'esposizione della mostra Mappe urbane (clicca qui)

 Scatti Randagi 2013-14 . La Mostra

A conclusione del laboratori di fotografie sociale Scatti Randagi diventa Mostra. L’esposizione delle fotografie di C.Dusi, P.Bosatta, A.Dusi, G.Ricca, G.Cavagna, M.Dusi, P.Monteverdi, E.Profeta, J. Gavazzi, M.Bottali, L.Inselvini, G.Riva, P.Parisi, P.Berta, V. Xibri allestita al Bistrò Popolare della Cooperativa Sociale dal 27 marzo al 1 maggio 2014 sarà inaugurata giovedì 27 marzo 2014 alle 18.30.

Fotografe e fotografi che incontrandosi ogni 15 giorni si sono cimentati nelle esperienze di apprendimento della tecnica fotografica, di lettura del paesaggio urbano, di scambio umano e culturale intorno all'obiettivo puntato su strade, persone, volti e situazioni che popolano la città e le sue contraddizioni incontrano il pubblico per presentare i loro percorsi fotografici.

 

Giovedì 27 marzo 2014
Ore 18.30
Fotografare è sociale?

Inaugurazione della mostra Scatti Randagi 2013-2014

Presentazione del nuovo laboratorio:

Mappe fotografiche urbane
Camminare, guardare, fotografare la città
10 incontri itineranti a cura di Elisabetta Scalvini*

Scarica il programma

 *Il laboratorio avrà inizio mercoledì 16 aprile 2014 alle ore 20.30 con partenza da La Locanda degli Acrobati Rua Confettora  6, Brescia. 10 incontri di minimo 2 ore - Max 15 partecipanti- Costo 150 euro.
Iscrizioni Tel 030.3772201 e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 Scatti randagi - la storia

(clicca qui per visualizzare i lavori 2012/2013).

Abbiamo bisogno di rappresentazioni autentiche delle realtà in cui gli operatori sociali si muovono tutti i giorni. Povertà, disagio, emarginazione, immigrazione spesso diventano soggetti fotografici spettacolarizzati ad uso di chi non le avvicina mai. Per noi sono realtà in cui incontriamo persone, cerchiamo ragioni, conosciamo ostacoli e sconfitte, conosciamo lati oscuri e qualche trionfante sorriso. Perciò la Cooperativa La Rete ha lanciato la sfida a due fotografi professionisti: cercare un linguaggio fotografico capace di raccontare le «nostre» storie, cercarne le immagini, lontano da pregiudizi e luoghi comuni.

Così è nato nel 2011 il nostro primo corso di fotografia sociale, nel quale si è costituito un gruppo pieno di passioni e di idee, di persone che si esprimono creando e insieme collaborano e intrecciano scambi. Partecipando al laboratorio hanno perfezionato la loro tecnica fotografica, ma hanno anche voluto farsi un po' «randagi» per produrre scatti nati dalla comune riflessione sul valore delle immagini.