Questo sito utilizza dei cookies, anche di terze parti. Continuando la navigazione accetti la policy sui cookies.
In caso contrario, ti invitiamo ad abbandonare la navigazione di questo sito.

26 e 27 settembre. Anteprima: Naturalmente amici. Un racconto fotografico

In anteprima, durante la Festa di fine estate della cooperativa sociale Futura a Nave, sarà presentata la mostra “Naturalmente amici. Racconti fotografici tra uomo e natura sulla terra della Val Trompia”.
Si tratta dell'opera collettiva prodotta dal Laboratorio di fotografia Sociale Scatti Randagi della cooperativa sociale La Rete, realizzato quest'anno con la cooperativa sociale Futura di Nave.

L'avvicinamento alla cultura del territorio, alla storia e all'attualità del rapporto fra uomini e natura, la ricerca del suo valore per l'agricoltura e l'alimentazione, attraverso la lettura del paesaggio e la sua rappresentazione nel linguaggio della fotografia sono stati gli obiettivi del laboratorio di fotografia sociale progettato in collaborazione con Futura, una realtà radicata nel territorio della Valle Trompia, che ha formato un gruppo fotografico sotto la guida del fotografo Matteo Zubani e ha organizzato un percorso alla scoperta delle coltivazioni locali più caratteristiche, per costruire un racconto fotografico.

In dodici pannelli, la mostra presenta le tappe del viaggio con e dentro la natura, intrapreso fra maggio e luglio 2015, nei luoghi coltivati dei comuni di Nave, Caino Collebeato e Villa Carcina, in un racconto per immagini che Andrea, Antonella, Fabio, Francesca, Katia, Michele, Pamela e Sandro hanno costruito, con la guida professionale di Matteo e l'accompagnamento di Hervé, Sara e Sara, operatrici della cooperativa Futura.

Il tema che percorre l'intera mostra è l'amicizia con la natura, la ricerca di un rapporto di reciprocità e scambio con la terra, che ricambia le nostre cure con i frutti che ci nutrono. Alle loro prime esperienze con la macchina fotografica, gli autori delle fotografie hanno esplorato il territorio ed incontrato le persone che si dedicano alla coltivazione e alla tutela del patrimonio agricolo, sperimentando il linguaggio fotografico per esprimere e comunicare la loro avventura. Ne è nato un racconto in cui parole e immagini degli autori permettono al pubblico di conoscere ed avvicinare i luoghi attraverso le loro emozioni.

La mostra - che è stata realizzata con il contributo della Fondazione ASM e del Comune di Villa Carcina - resterà a Nave, nella sede della Cooperativa sociale Futura, e successivamente sarà esposta al pubblico in diverse sedi nei Comuni della Val Trompia, oltre che alla festa del Chiosco di Villa Glisenti a Villa Carcina il 3 ottobre e nella Biblioteca Comunale di Concesio dal 10 al 25 novembre.

Naturalmente amici - I pannelli in mostra