Questo sito utilizza dei cookies, anche di terze parti. Continuando la navigazione accetti la policy sui cookies.
In caso contrario, ti invitiamo ad abbandonare la navigazione di questo sito.

Nasce ArticoloUno, cooperativa per una libreria con ostello

Il 9 febbraio è nata a Brescia la nuova cooperativa sociale B «ArticoloUno»: gestirà l'Ostello Locanda  degli Acrobati e darà avvio alla nuova stagione della Libreria Rinascita, storica insegna e punto di riferimento nella tradizione culturale della città. Fra i fondatori di «ArticoloUno» sono due cooperative sociali bresciane – La Rete e Co.librì - che incrociano il loro percorso su un progetto che investe per la cultura e ne fa perno per lo sviluppo di un'economia rivolta all'inclusione sociale.

L'articolo 1 al quale si rifà il nome è quello della legge che istituisce le cooperative sociali e che ne definisce lo scopo nell'«interesse generale della comunità» e nella «promozione umana e integrazione sociale dei cittadini». E' questo, infatti, l'intento, l'auspicio e il fondamento programmatico per la nuova impresa, che vuole sentirsi figlia anche di un altro articolo 1, quello della Costituzione della Repubblica che recita: «L'Italia è una Repubblica democratica, fondata sul lavoro», proprio perché «ArticoloUno» è una cooperativa sociale B, ossia che – proprio in base alla legge 381/91 -  svolge «attività finalizzate all'inserimento lavorativo di persone svantaggiate».

Nelle attività sia della gestione dell'Ostello che della Libreria «ArticoloUno» inserirà lavoratori che provengono da una condizione economica e sociale di svantaggio. Sono le stesse persone di cui, fin dalla sua nascita, nel 1991, «La Rete» si occupa nei suoi servizi socio-sanitari e con le quali da allora lavora alla ricerca di percorsi di autopromozione e emancipazione, affinché vite segnate da ostacoli, errori, malattie, traumi non determinino in loro un destino ineluttabile di emarginazione.

Dopo l'apertura del Bistrò Popolare e dell'Ostello la Locanda degli Acrobati, avviati da «La Rete» come forma di innovazione del welfare locale, in direzione dell'inclusione degli utenti in servizi di ristorazione e ricezione alberghiera rivolti all'intera comunità, «La Rete» ha valutato che siano maturati i tempi per la creazione di una cooperativa che metta al centro le attività economiche e il lavoro che le sostiene.

Da oggi, «ArticoloUno» lavorerà al progetto culturale della nuova libreria, che vuole diventare un luogo di crescita, confronto e valorizzazione della pluralità e ricchezza culturale della città, aperto al mondo dell'Università e delle istituzioni culturali bresciane, della società civile e della cooperazione, per rinnovare la tradizione delle librerie indipendenti e del loro ruolo di stimolo culturale per la comunità. Proponendosi anche come una libreria dei lettori, nella quale il servizio e la disponibilità di spazi fisici e metaforici diventa una nuova opportunità per tutta la città, con una particolare attenzione al pubblico dei bambini e dei ragazzi, ai quali saranno indirizzate le competenze e l'esperienza che la Cooperativa Sociale «Colibrì» - realtà della cultura bresciana da quasi 30 anni, che s occupa di biblioteche e cultura ed è uno dei motori del servizio di pubblica lettura a Brescia e provincia - trasferirà alla nuova cooperativa «ArticoloUno».

Da ora, quindi, Locanda degli Acrobati e Nuova Libreria Rinascita si propongono a Brescia  come una nuova realtà di impresa sociale, come servizi ispirati ai principi dell'equità e della sostenibilità dei consumi, mettendo in circolazione beni e capacità della cooperazione sociale, per sviluppare opportunità di lavoro e di inserimento per le persone a rischio di esclusione insieme alla proposta all'intera comunità di salute, cibo, cultura, turismo, nella tutela del  bene comune e dell'equità.

La presentazione alla stampa della cooperativa ArticoloUno e del gruppo che gestirà la Nuova Libreria Rinascita
Maurizio Zani, Valerio Bernardelli, Gherardo Bortolotti, Domenico Bizzarro, Valeria Negrini, Claudio Bragaglio, Carlo Simoni, Sara Ungaro