Questo sito utilizza dei cookies, anche di terze parti. Continuando la navigazione accetti la policy sui cookies.
In caso contrario, ti invitiamo ad abbandonare la navigazione di questo sito.

Dignità e diritti contro la povertà. La Giornata Onu a Brescia

Dal 1993 ogni 17 ottobre in ogni parte del mondo si celebra la Giornata Mondiale contro la povertà indetta dall'Onu con la risoluzione 47/196.

Il tema scelto per la Giornata Mondiale contro la Povertà del 2014 è “Diritti Umani e Dignità dei Popoli che Vivono nella Povertà”

Così lo ha introdotto il segretario generale delle Nazioni Unite Ban Ki-moon lo scorso 2 ottobre:

«Centinaia di milioni di persone sono ancora prive di diritti umani fondamentali, quali quello al cibo, a un’abitazione, all’educazione, a decenti condizioni di lavoro.
Quanti sono costretti a vivere in condizione di povertà si trovano spesso a dover subire esclusione sociale e discriminazione.
La povertà depreda i poveri della loro dignità umana.
I nostri sforzi per sradicare la povertà devono indirizzarsi maggiormente sul rispetto per i diritti umani e la dignità di tutti. Devono andare oltre la soddisfazione di bisogni materiali di base e concentrarsi su discriminazione e disuguaglianza.
Ciò significa garantire che tutti i poveri abbiano accesso alle risorse di cui hanno bisogno – terra, capitale, conoscenza, professionalità – per sfuggire alla povertà. Significa anche attribuire ai poveri i mezzi per poter partecipare effettivamente ai processi decisionali e alle altre attività che toccano direttamente le nostre vite.
La povertà non sarà debellata senza la dovuta considerazione per i diritti umani.
In occasione di questa Giornata, facciamo in modo che siano garantiti la dignità e gli eguali diritti di tutti i membri della famiglia umana e che prosegua la battaglia in favore di un mondo emancipato da povertà e ingiustizia.»

A Brescia, le organizzazioni impegnate nel contrasto alla povertà e all'emarginazione, in occasione della ricorrenza internazionale, organizzano ogni anno un'iniziativa pubblica per sollecitare l'attenzione di tutti sull'obiettivo del contrasto alla povertà e sulle attività che possono incidere concretamente sulle condizioni materiali di chi patisce la povertà estrema.

Quest'anno si radunano sotto il porticato del Palazzo della Loggia nella mattina di sabato 18 ottobre per incontrare i cittadini e sollecitare la loro partecipazione.

Il loro appello è: «anche tu puoi fare qualcosa»

Il Comune di Brescia, che patrocina l'iniziativa, mettendo a disposizione lo spazio nel loggiato della sede del Comune, con l'ospitalità in un luogo simbolico per l'intera città sottolinea l'attenzione che le istituzioni insieme ai cittadini vogliono riservare al contrasto alla povertà e al riconoscimento della dignità di ogni persona umana.

Le organizzazioni promotrici dell'iniziativa ricorderanno inoltre un episodio della storia di Brescia e della sua tradizione di accoglienza e soccorso nei confronti dei più fragili, rievocando la memoria della notte in cui Girolamo Emiliani nel XVI secolo proprio sotto il portico della Loggia radunò un gruppo di orfani abbandonati per offrire loro riparo e conforto.

Sabato 18 ottobre 2014
Dalle 9:30 alle 12:30

Presidio con offerta di caffè, tè, torte e biscotti. Musica e letture.
Porticato del Monte di Pietà, Piazza della Loggia, Brescia

 

leggi e scarica la presentazione dell'iniziativa