Questo sito utilizza dei cookies, anche di terze parti. Continuando la navigazione accetti la policy sui cookies.
In caso contrario, ti invitiamo ad abbandonare la navigazione di questo sito.

11 aprile Una poetica dell’ospitalità

170411.invito

La Rete e la nuova libreria Rinascita, in collaborazione con la rivista “Missione Oggi”, invitano all’incontro con la scrittrice Novita Amadei: Una poetica dell’ospitalità, martedì 11 aprile alle 17.30 nella sala incontri della nuova libreria Rinascita, a Brescia in via della Posta 7 (metro Vittoria).

Il lavoro nell’Organizzazione Internazionale per le Migrazioni e la narrativa sono le due strade parallele lungo le quali la giovane autrice italiana avvicina i volti, le fragilità e la solitudine, l’unicità e l’energia di tante esistenze quotidiane

Ascoltare, accogliere, prendersi cura, in una parola: ospitare. Esistono una civiltà e una cultura dell’accoglienza che si manifestano non solo nelle forme della vita pubblica, nelle attività professionali all’interno di istituti e organizzazioni che si prendono cura di chi patisce disagio e fragilità, ma che permeano la quotidianità e le relazioni nella vita privata, la realtà vissuta e il racconto.

Il tema è al centro dell’incontro organizzato da La Rete con Novita Amadei, ricercatrice e formatrice per l’Organizzazione Internazionale per le Migrazioni, ma anche scrittrice. Due, finora, i suoi romanzi, pubblicati con l’editore Neri Pozza: Dentro c’è una strada per Parigi, del 2014, e Finché notte non sia più, del 2016.
Nata e cresciuta a Parma, Novita si è specializzata a Parigi negli studi sulla migrazione e la salute mentale, per avviarsi alla professione che da anni pratica in una delle principali organizzazioni che si occupano dei migranti e dei richiedenti asilo in Europa. La scrittura, che pratica fin dagli anni dell’adolescenza, ha preso un posto importante nella sua vita, senza sovrapporsi alla sua attività professionale, eppure condividendo quel senso dell’ospitalità che accomuna il suo fare, il suo guardare agli altri e, infine, anche il suo scrivere.

L’ospitalità che si esprime nelle relazioni umane, il valore che può assumere nel diventare un principio che regola anche l’agire politico e sociale, sarà dunque la materia della conversazione che la scrittrice intratterrà con Mario Menin, direttore della rivista “Missione Oggi” dei Missionari Saveriani, che ha ripreso le pubblicazioni dallo scorso gennaio.