Questo sito utilizza dei cookies, anche di terze parti. Continuando la navigazione accetti la policy sui cookies.
In caso contrario, ti invitiamo ad abbandonare la navigazione di questo sito.

70 anni di diritti: la forza delle donne tra passato e futuro

Mercoledì 12 dicembre, alle ore 20:45, il gruppo 028 di Amnesty International Brescia e il gruppo 107 giovani, in collaborazione con Casa Delle Donne Centro Antiviolenza CaD-Brescia, Non Una Di Meno - Brescia, EquAnime e AIDOS - Associazione italiana donne per lo sviluppo, vi aspettano numerosissimi per una serata patrocinata dal Comune di Brescia, da titolo "70 anni di diritti: la forza delle donne tra passato e futuro" sulle donne e sulla loro forza, sui loro diritti e le loro possibilità, presso l'Auditorium San Barnaba, corso Magenta 44, Brescia.

L'evento si propone di presentare alcune tematiche legate alla questione di genere. Nonostante gli argomenti riguardanti le donne, la violenza sulle donne e i rapporti di genere siano ampiamente trattati, sentiamo come urgente la necessità di affrontare le questioni sotto molteplici aspetti: attraverso testimonianze dirette, che non sempre ottengono la giusta visibilità, tramite le spiegazioni di una psicologa competente in materia, che possa spiegare i meccanismi di certi eventi e la mentalità che sottostà a questi ultimi, tramite la testimonianza diretta di una donna a cui Amnesty International ha garantito il proprio appoggio, e che ci ricorda quanta strada è stata fatta e quanta strada è ancora da fare. Tratteremo delle organizzazioni e delle politiche sociali, purtroppo a volte sconosciute, che si occupano e preoccupano di portare dignità a quelle donne coraggiose che cercano di salvare se stesse. Tantissime altre sorprese vi aspetteranno durante la serata e speriamo che questa possa essere di ispirazione e sostegno, che possa in qualche modo lasciare il segno. Riteniamo che affrontare certi argomenti sia assolutamente necessario in questo periodo di pericolosa instabilità per i soggetti apparentemente e socialmente ritenuti più fragili, periodo in cui i diritti fondamentali vengono fatti passare per privilegi e in cui vediamo messi in discussione principi inalienabili. Questa serata è dedicata alle donne che hanno combattuto e che combattono ogni giorno, donne come noi, eroine del nostro tempo, e alle persone, uomini e donne che siano, che le supportano.

Per ogni informazione potete inoltre seguire ogni novità direttamente nell'evento Facebook dell'iniziativa

banner 70 anni di diritti

Convegno "Diritti umani: percorsi condivisi di consapevolezza e di rispetto"

Mercoledì 12 Dicembre la Cooperativa La Rete e l'associazione "La Rete - Una dimora per l'emarginazione" (nella persona di Veronica Volontè), saranno presenti con un proprio stand al convegno "Diritti umani: percorsi condivisi di consapevolezza e di rispetto", dedicato alla celebrazione del 70° anniversario della Dichiarazione Universale dei Diritti Umani.

Il convegno si terrà presso l'Aula Magna ìdell'Isituto "I.I.S. Tartaglia - Olivieri" a Brescia, a partire dalle ore 09:00.

Per il programma completo dell'evento scaricare la locandina allegata in formato PDF.

covegno 12 dicembre I.I.S. Tartaglia

Diritti a testa alta - Fiaccolata per i diritti a Brescia

Anche Brescia aderisce a #dirittiatestaalta, l’iniziativa promossa il 10 dicembre da ActionAid Italia, Amnesty International - Italia, Caritas Italiana, Emergency e Oxfam Italia per celebrare insieme il 70° anniversario della Dichiarazione Universale dei Diritti Umani e ricordare il suo valore.

Dalle 18:00, non solo a Brescia ma in oltre 80 città italiane, saremo in piazzza per ribadire, tutti insieme, i contenuti e i valori della Dichiarazione Universale dei Diritti Umani, che mai come in questo momento sono necessari per riuscire a costruire forme di convivenza più umane e contrastare le nuove forme di razzismo, criminalizzazione della solidarietà e odio per il diverso che vediamo anche nel nostro paese.

Scendiamo in piazza per dire al mondo che stiamo dalla parte dei diritti e delle persone

Di seguito il programma dell'evento:

  • Alle ore 18:00 ritrovo in Piazza Rovetta/Largo Formentone e consegna delle candele da parte del gruppo Amnesty International Brescia e del gruppo Emergency Brescia.
  • Alle ore 18:30 breve presentazione e ringraziamenti da parte dei promotori. Ci sarà anche anche un flash-mob per ricordare il 70° anniversario.
  • A seguire varie autorità e personaggi pubblici del panorama bresciano leggeranno alcuni articoli della Dichiarazione Universale dei Diritti Umani.

 

Per ogni informazione seguite le novità direttamente nell'evento Facebook dell'iniziativa, oppure contattate Amnesty International - Brescia o il gruppo Emergency Brescia.

banner manifestazione diritti a testa alta

Progetto "Diamo un taglio al pregiudizio!"

La Rete Cooperativa Sociale ONLUS ed il CFP Educo Brescia presentano il progetto congiunto "Diamo un taglio al pregiudizio!"

La presentazione avverrà ufficialmente Giovedì 6 Dicembre alle ore 10:30, presso gli spazi del Centro di Formazione Educo, in via Luzzago 1 a Brescia.

Si tratta di un progetto che intende attivare uno scambio reciproco tra La Rete e Educo, intervenendo su due assi:

  • il processo di recupero attraverso la cura di sé per persone che vivono in uno stato di grave marginalità e/o un disagio psichiatrico
  • e la crescita umana e professionale delle studentesse e degli studenti che stanno frequentando i corsi di operatore del benessere.

Nella società d’oggi la bellezza e la cura del corpo occupano un posto di primaria importanza, influenzano il nostro stato emotivo e diventano un mezzo di interazione sociale. Questo tema assume una certa rilevanza quando interessa il corpo e la salute di persone in stato di povertà e quelle con problemi di salute mentale.

Il progetto “Diamo un taglio al pregiudizio!” permetterebbe a donne e uomini, utenti della cooperativa sociale La Rete, di riappropriarsi della propria identità, grazie ad un momento di socialità diverso dal consueto.

Allo stesso modo per i giovani studenti questa iniziativa rappresenta un’occasione di crescita, non solo professionale ma anche, e soprattutto, umana.

Si può assistere quindi ad un aiuto reciproco e ad uno scambio generazionale, attraverso il quale le studentesse e gli studenti si mettono alla prova in situazioni non ordinarie, acquisendo competenze, formandosi e preparandosi al mondo del lavoro. Dall’altra parte, invece, gli utenti de La Rete possono vivere un momento di socialità in un luogo protetto, dove cominciare a riappropriarsi della propria dignità.

Obiettivo finale del progetto è la costruzione di una partnership solida che possa allargarsi alla rete territoriale e alla progettualità di Oltre La Strada – Riqualificazione di via Milano.

 

Diamo un taglio al pregiudizio!

Scarica il comunicato del progetto "Diamo un taglio al pregiudizio!"in formato PDF

Uno Sguardo Su...

La community di Incontri ai Margini propone, a cavallo tra i mesi di Novembre e Dicembre, un ciclo di incontri dal titolo "Uno Sguardo Su", rivolti ad un pubblico tra i 18 ed i 30 anni, attorno al mondo della grave marginalità.

Ogni incontro affronterà un diverso aspetto della macro-tematica dell'iniziativa, in dialogo con ospiti impegnati in progetti focalizzati sulla lotta alla grave marginalità.

Ecco il calendario delle iniziative:

  • 20 Novembre, ore 18:00

...LO STEREOTIPO

Con Romina Resa, responsabile del Progetti Incontri ai Margini. Presso il Salone della Cooperativa La Rete, Via Luzzago 1C, Brescia.

  • 27 Novembre, ore 18:00

...LA SALUTE

Con Piero Zanelli, coordinatore dell' Equipe del Progetto Strada. Presso il Salone della Cooperativa La Rete, Via Luzzago 1C, Brescia.

  • 4 Dicembre, ore 18:00

...LA CITTA'

Con qualcuno che ha uno sguardo particolare. Presso Il Riparo, Corso Matteotti 12A, Brescia.

  • 11 Dicembre, ore 18:00

...DI NOI

Momento di chiusura del percorso + aperitivo. Presso Il Riparo, Corso Matteotti 12A, Brescia.

 

Per informazioni:

Elisa 3394182172  / Veronica 3335002713

Pagina Facebook di Incontri ai Margini

Banner uno sguardo su

Scarica il programma in formato PDF

L'Italia è più grande di qualsiasi muro: la vera sicurezza è quella di tutti

Nel mese di ottobre il Forum Nazionale del Terzo Settore ha aderito all’appello “Con i migranti per fermare la barbarie“ attraverso un documento di adesione alle iniziative culminate poi nella giornata del 27 ottobre. Il documento integrale, dal titolo “L’Italia è più grande di qualsiasi muro: la vera sicurezza è quella di tutti” è leggibile nella sua versione integrale a questo indirizzo.

La Cooperativa La Rete non può che condividere le parole ed il profondo significato di questo appello, riportando inoltre di seguito alcuni stralci del documento redatto dal Forum Nazionale del Terzo Settore.

[...] La nostra identità è differenza, la nostra storia è mobilità, la nostra quotidianità è un bello, ma spesso faticoso, “stare insieme”, non ci trova separati in “noi” e “loro”. Negare la nostra storia e la nostra identità con norme o prediche surreali e pericolose è negare le condizioni di una vera sicurezza, che è tale se è per tutti e non solo per qualcuno [...]

[...] Sposare la logica dell’emergenza, invece della pianificazione e della lungimiranza, è ormai dimostrato, significa allearsi, forse inconsapevolmente, con il degrado, lo sfruttamento, l’insicurezza e la paura [...]

[...] Per questo chiederemo al Governo di costruire un tavolo di confronto sul tema immigrazione e accoglienza, per sfidarci tutti a una vera sicurezza e a una vera legalità che, come sancisce la nostra Costituzione, si fonda sul dovere della solidarietà e dell’affermazione dei diritti umani. Non sul “prima qualcuno di qualcun altro”, perché non è questa la nostra storia e tanto meno il nostro futuro [...]

 

Banner appello

Fuorinorma 2018

Torna anche quest'anno l'appuntamento con "Fuorinorma"!

Le tematiche di questa edizione ruoteranno attorno ai cinque sensi: "Fuorinorma 2018" continua quindi a muoversi nei campi delle diverse abilità, indagando il possibile contatto fra corpo ed ambiente esterno e sulla modificazione di questo rapporto quando qualche elemento fisico o cognitivo viene a cambiare o si modifica. L'interrogativo riguarderà quello che avviene quando i nostri sensi, sofisticati canali percettivi, subiscono modificazioni o menomazioni, non funzionano più o lo fanno solo parzialmente... risponderemo a questa domanda attraverso il teatro, la danza, la musica e le arti figurative.

 Accanto a Michela Lucenti e Balletto Civile, a Léa Legrand del Kolektiv Lapso Cirk, a Somebody Teatro, è stato inserito in questa edizione anche Davide Enia, con il suo spettacolo dedicato alle tragedie dei migranti, allargando così lo sguardo su una tematica che include temi di diversità, disadattamento, sofferenza, da sempre al centro della manifestazione.


8-9-10-11 Novembre

Brescia

Teatro Sociale

Palazzo Martinengo delle Palle

Mo.Ca

Studio 76

Vie della città

 

Fuorinorma 2018

Per tutte le informazioni scaricate la brochure in formato PDF e seguite la pagina FB della Rassegna